venerdì 15 marzo 2013

Gli ingredienti segreti dell'amore

di Nicolas Barreau

Un libro può davvero salvarci la vita? Chi lo sa...sicuramente può modificarne il corso. La vita in questione è quella della giovane Aurélie Bredin, proprietaria e cuoca di un piccolo delizioso ristorante di Parigi: Le Temps de cerises.
Un libro, in un giorno di profonda tristezza, le ridona il sorriso, e da inizio ad un'avventura che ha dell'incredibile.
Aurelie si ritrova protagonista proprio di quelle pagine, che in una notte, divora instancabilmente, e questo insolito fatto la porterà ad indagare, ridandole quell'energia e quella speranza che aveva perso.
Un unico obiettivo da raggiungere: conoscere Robert Miller, lo scrittore che, per chissà quale motivo, ha fatto di Aurélie la musa del suo romanzo.
Tra scrittori misteriosi, editori inopportuni, lettere scritte ed attese, amiche complici e menu d'amore, si svolge la vicenda di Madam Bredin, delusa dagli uomini, ma con un orizzonte ricco di eccitanti sorprese.
 
 
 
TITOLO: Gli ingredienti segreti dell'amore
AUTORE: Nicolas Barreau
EDITORE: FELTRINELLI
PAGG. 239


Quando i libri parlano di altri libri provo sempre una piacevole emozione! E se a fare da sfondo alla vicenda è la città da tutti considerata la più romantica del mondo, la soddisfazione è ancora più grande.
Ho scelto il primo romanzo di Nicolas Barreau dopo aver letto il secondo, "Con te fino alla fine del mondo", di cui potete leggere la mia recensione del 14 Novembre 2012. CLICCA QUI!
Mi era piaciuto moltissimo, quindi ho deciso di leggere anche il suo romanzo di esordio.
Davvero una bella storia...fresca, ironica, romantica al punto giusto.
Tutta la vicenda ha inizio in un ristorante di Parigi, proprio quello della protagonista.
Il ristorante di Aurélie è molto affascinante: descritto minuziosamente, piccolo, in Rue Princesse, con le tovaglie a quadrettini bianchi e rossi, lontano dalla folla di boulevard Saint-Germain, dal nome di una romantica canzone francese.
Peccato che questo ristorante non esista, come ci dice Barreau nei ringraziamenti finali: deve restare un luogo della fantasia, un luogo dove i desideri si avverano e tutto è possibile.
Molto carino, non trovate?
E la storia? Quale donna non vorrebbere leggere di sè in un romanzo? Quale donna non vorrebbe essere guardata per un solo istante, per poi diventare la musa ispiratrice di un romanzo, oltretutto primo in classifica? Surreale ma bello!
Uno scrittore inglese, in viaggio a Parigi, un giorno scorge una donna attraverso la vetrina di un ristorante, è molto bella, ha occhi profondi e capelli lucenti...da quel primo sguardo nasce "Il sorriso delle donne" romanzo dello scrittore Rober Miller, che vende migliaia di copie solo in Francia. Sarà proprio dalla lettura di quel romanzo che Aurélie saprà di esserne la protagonista. E da quel momento Rober Miller diventa il suo unico pensiero.
Che caratterino Aurélie! Niente la può fermare: nemmeno Andrè, l'editore di Miller, impegnato a difendere la privacy del suo scrittore, e che si rivela essere la chiave di tutta la storia.
Bhe, che dire...? Tutti gli elementi sono al posto giusto: Barreau ci fa sorridere, ci tiene attaccati alla storia, facendoci desiderare di conoscerne il finale, ci fa sospirare e perchè no, fantasticare...come sarebbe se capitasse anche a noi?!
Per poi lasciarci con un finale un po "cinematografico" e una squisita chiusura: Aurélie svela il menu d'amore de Le Temps de cerises, ereditato da suo padre. 
Ricette di antipasti, primi, secondi e dolci per fare innamorare il nostro ospite! Bhe, vi va di provare?! A me si!
Quindi, perchè no!...Gli ingredienti segreti dell'amore di Nicolas Barreau...sono sicura che resterete soddisfatti!

CONSIGLIATO









Il concorso continua!!
 
Votatemi ogni giorno su GRAZIA.IT
Cosa aspettate?!
Push the button!
 


8 commenti:

  1. dopo aver letto il tuo post questo libro è finito dritto nella mia wishlist.
    e nel frattempo di ho assegnato un premio sul mio blog! ^^/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara claclina! scusa il ritardo nella mia risposta! Grazie mille per le tue parole. Una lunga trasferta lavorativa mi ha tenuto lontana da acupofbooks: in realtà ti ho letta subito ma risco a risponderti solo ora. Mi sono immediatamente connessa al tuo blog...fai un lavoro grandioso!! ora non appena avrò un attimo mi ci perderò ben bene!! Teniamoci in contatto!
      Grazie ancora!

      Elimina
    2. sicuro! grazie mille ^^/

      Elimina
  2. Questo romanzo l'ho letto l'anno scorso e me ne sono innamorata, recensione entusiastica, stelle e stelline tutte per lui. Quando però ho letto il secondo il mio entusiasmo è stato ridimensionato... lì la storia faceva acqua da tutte le parti, e scoprire poi che l'autore non è un vero autore, ma un prodotto inventato dalla casa editrice... bé, diciamo che mi ha fatto storcere il naso e mi ha fatto sentire un po' fregata. Ma la verità chissà se ce la diranno mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Girasonia...si, hai ragione, a volte certe informazioni smorzano l'entusiasmo...
      Ma a me capita che le storie mi facciano sognare, emozionare, ridere, e non importa poi tanto cosa ci stia dietro le quinte...non trovi?
      Grazie per i tuo commenti! Ti aspetto!
      Intanto...vai così...il tuo blog è top!

      Elimina
    2. Sì, quando le storie fanno emozionare e sognare a volte poco importa. Ma se poi lo scopro, la lettura dopo ad opera della stessa penna acquista un sapore ben più amaro...
      Tornerò per i tuoi nuovi post ;)

      Elimina
  3. uh, ma questo lo sta leggendo la mia migliore amica ^^ me lo farò prestare, mi ispira moltissimo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ralph! Grazie per il commento!
      Allora, l'hai iniziato? Aspetto un tuo commento!
      Vedrai, sarà una piacevolissima lettura!
      A presto!

      Elimina