martedì 26 novembre 2013

La cena di Natale di "Io che amo solo te"


La cena di Natale
Luca Bianchini
MONDADORI
Novembre 2013
183 pp
 
di Luca Bianchini

Sono passati mesi dal matrimonio di Chiara e Damiano e a  Polignano ancora tutti ne parlano.
Un evento senza precedenti, destinato ad essere raccontato per moltissimo tempo.
Nemmeno la neve, ospite inattesa in questo dicembre pugliese, può cancellarne il ricordo.
Ninella e don Mimì, tenuti in vita in questi mesi dal ricordo del loro ultimo ballo insieme, non avrebbero mai pensato di avere un'altra occasione: la cena di Natale al Petruzzelli organizzata da Matilde, intenzionata a riprendersi il marito che, per senso di colpa o vigliaccheria, le regala un anello di smeraldo, che diventerà l'ossessione della serata.
Intorno al sontuoso tavolo della famiglia Scagliusi non manca nessuno, nemmeno zia Dora e zio Modesto, giunti dal nord con tanto di gomme termiche, vero e proprio status symbol, e una collezione di regali riciclati!
Orlando, reduce da un outing a dir poco spettacolare, si troverà incastrato tra un ritorno di fiamma e i guai di Damiano, che nonostante il recente matrimonio continua a concedersi scappatelle molto pericolose.
Anche per Nancy le cose non sono cambiate: in attesa di diventare la nuova star di Polignano ha in mente un' unica cosa: perdere la verginità, e farlo al più presto!
Chi non avrebbe mai voluto sedersi a quel tavolo è Ninella col suo nuovo "biondo Kidman" che la tormenta, e che solo Pascal sarà capace di domare...cosa non si fa per una sola carezza rubata?
Tra ricatti e buone intenzioni, moke di caffè e macchiati notturni in bar di periferia, si snoda il racconto di un Natale pugliese insolitamente innevato, isterico, clandestino, assurdo...assolutamente esilarante.
Il sequel di un romanzo che ci ha emozionati, divertiti e che non poteva far altro che continuare..."Io che amo solo te" era solo l'inizio!


Numerosi commenti di persone che in poche ore hanno letteralmente divorato questo romanzo dicevano tutti la stessa cosa..."Noooo! E' già finito!!"    
Se  dopo il matrimonio di Chiara e Damiano poteva succedere di tutto, con "La cena di Natale" si sono aperti nuovi scenari, e ora il lettore ha bisogno di dare risposta ad un'unica domanda: e adesso?!
Con il suo solito humor, assolutamente italianissimo, Luca Bianchini ci regala un altro esilarante episodio con protagonista una Polignano più bella che mai!
La neve fa da padrona:  inaspettata, sconosciuta, temuta, domina il paese e le persone.
Questo evento eccezionale ha qualcosa di magico.
Non credo sia facile scrivere il seguito di un romanzo che ha avuto enorme successo: Luca Bianchini ci è riuscito.
Luca Bianchini
Lo premiano la sua semplicità e il suo linguaggio diretto che arrivano al cuore delle persone, perché su quella bellissima tavola imbandita c'è qualcosa della cena di Natale di tutti noi che leggiamo:  la trepidazione, la noia, i litigi, gli scandali, i segreti...il desiderio che tutto finisca senza feriti, e la speranza che sia preludio di qualcosa di più bello.
Si ha la sensazione  che "Io che amo solo te" non sia mai finito...abbiamo solamente girato pagina, ci siamo fermati un attimo per farci un caffè, obbligatoriamente con la moka, e abbiamo continuato a leggere.
Ed eccoci nuovamente catapultati nella tanto decantata Puglia, che non ha solo un bel mare da offrire, ma tanta vita, che pulsa in ogni angolo, e che è sprigionata dalle parole e dalle passioni dei protagonisti. 
 
Una cosa è certa: nessuno si aspettava un invito a cena al "Petruzzelli" ma nessuno sarebbe mai mancato! Allora via ai preparativi,  angosciosi e disperati tentativi di essere all'altezza di una famiglia che avrebbe messo in soggezione chiunque.
Ma quella che si prospetta non è una cena, è una vera e propria sfida, giocata su un campo per nulla neutrale.
Ninella e Matilde, di nuovo sotto lo stesso tetto. A colpi di complimenti, sguardi, e (non) velate critiche giocano la loro partita. Chi sarà la vincitrice? Matilde parte avvantaggiata: quell'anello di smeraldo che la adorna come una regina le da una sicurezza mai vista...ma dov'è finito l'anello?!?!
Non mi aspettavo di emozionarmi ancora una volta, invece è successo.
Ninella e don Mimì continuano ad evitarsi, sfuggono l'uno agli sguardi dell'altra, fingono...ma ciò che li lega è più forte di ogni cosa. Come due ragazzini innamorati si cercano di nascosto, quelle mani che si sfiorano, in un gioco malizioso, fanno battere il cuore al lettore...esiste qualcosa di più emozionante quando si è innamorati?
Ad ogni contatto ne segue un altro più ardito e Ninella sussulta come un'adolescente, battendo anche la figlia Nancy nelle sue migliori performance.
Il loro amore impossibile, che da sempre è e sempre sarà, raccontato con telefonate veloci, sguardi fuggevoli e quella stupenda fuga notturna nella neve, coinvolge il lettore che è avido di sapere come andrà a finire.
Ma cosa sono gli amori impossibili?  Sono preziosi o fanno soltanto soffrire? Cosa ci sarà nel cuore di Ninella mentre guarda il mare, ed in quello di don Mimì mentre guarda Ninella allontanarsi senza sapere se potrà anche  solo abbracciarla una volta in più? Non c’è giustizia nei sentimenti, alcune scelte si pagano per una vita intera, ma don Mimi e Ninella, continuano a sognare il loro amore, perché chi smette di sognare inizia già a morire, e loro sono vivi,  ostinatamente vivi.

Luca Bianchini non si risparmia, tra battute memorabili ed esilaranti colpi di scena si svolge la cena di Natale più divertente di sempre!
Piatti cucinati col Bimby, coniglietti che vibrano, telefonate ed sms segreti sono solo l'inizio!

...come? Vi state chiedendo se mi sono dimenticata di Rossano? Assolutamente no! A casa di Ninella le patatine Ziggy non mancano mai...sarà sempre così? Staremo a vedere!

La cena di Natale di "Io che amo solo te"...l'ultimo romanzo di Luca Bianchini...
ASSOLUTAMENTE CONSIGLIATO!!



Per la gioia di noi lettori "Io che amo solo te" sarà presto un film, con la regia di Marco Ponti!
Chi saranno i protagonisti?!? Io il mio cast l'ho già scelto...a presto su A cup of books!!


(Non hai letto la recensione di "Io che amo solo te" ?? clicca qui!)
 


2 commenti:

  1. Che recensione divertente e spensierata! Brava, come sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina...qui c'è tanto cuore!

      Elimina